No worries,…

Questi giorni pensavo a come inaugurare il mio blog australiano! Ho pensato ai diversi titoli: “Manca un mese!”, “Countdown partito”, “Il sogno sta per realizzarsi”, ecc… ma nessuno di questi mi convinceva seriamente, troppo romantici, sdolcinati, scontati…non so!

Poi di colpo l’ispirazione! Mi sembra doveroso specificare che il copyright del titolo del primissimo articolo appartiene ad un certo Nadir, staff dell’ostello dove io e Gino soggiorneremo i primi 10 giorni.

Tutto ciò nasce da un mia distrazione: ieri ho prenotato tramite hostelworld 2 letti in un ostello che sembra molto carina a St Kilda a Melbourne, pago l’anticipo del 10%, stampo tutto e aspetto Gino per mostrargli la prenotazione, al suo arrivo mentre rileggevo la prenotazione mi accorgo della cazzata che avevo combinato: ho prenotato 2 posti letto in un 10 Beds Female Dorm, il che significa in una stanza per sole donne, Gino era già divertito dall’idea di dover dividere la stanza con sole donne, ma io gli spiego che questo non sarà possibile perchè non ci avrebbero permesso l’accesso in una stanza solo per donne; pertanto immediatamente scrivo una mail direttamente all’ostello, scusandomi dell’errore e chiedendo di poter cambiare la prenotazione, prenotando i letti in un altro dormitorio.

Ed ecco la frase che incarna lo spirito australiano che più volte mi avevano raccontato, e credevo fosse invece il solito luogo comune, come il “Ma che …!” italiano, l”olè” spagnolo e il “voilà” francese.

La risposta alla mia mail è stata:”No worries, see you at 12 February”; nient’altro!

Quindi il mio primo contatto con il Downunder è stato così come è descritto nei 3456 forum che ho letto, come mi hanno raccontato le 23 persone con cui ho parlato e che lì ci sono già state, e anche come scritto nei 154 articoli di giornale che ho letto riguardo all’Australia.

Perciò il mio blog inizia così: NO WORRIES!

E’ anche un consiglio che do a me stesso, dato che la partenza come tutte le altre mi mette sempre un pò d’ansia mischiata a quell’entusiasmo fa parte di me quando intraprendo una nuova avventura.

Quali sono le preoccupazioni quando si parte? Lasciare il posto dove si vive?! Quindi la solita cazzata: sai quello che lasci e non sai quello che trovi?! Molta gente non ha ancora capito che questo detto bisogna leggerlo al contrario: se non lasci quello che hai, non saprai mai quello che puoi trovare!

Perchè dobbiamo accontentarci di quello che abbiamo e non avere curiosità, di non andare oltre e scoprire nuove realtà?! Dopotutto l’età ce lo permetto, lo stato civile anche, e non credo che sia questione di età o stato civile!

La vera causa è la pausa di fallire o anche rimanere delusi dal nostro sogno e preferire di continuare a sognare così come faceva il venditore di cristalli nel libro l’Alchimista!

La paura di fallire è il peggior nemico da combattere! Molto spesso rinunciamo ai nostri sogni perchè non abbiamo abbastanza coraggio di realizzarli!

Sono stufo sentire persone ripetere: “Io vorrei ma non posso!” (la loro inettitudine alla scoperta mi fa andare in bestia, io lo so, non hanno le palle sotto!)

Concludo il mio primo articolo con una poesia letta su un cartellone lungo il Cammino di Santiago, ho fatto una ricerca su internet per scopritre l’autore, è stata attribuita a Rudyard Kipling, a Bruce Lee, ad autori anonimi, non ho una certezza assoluta, però la propongo per capire come affrontare le nostre sfide:

Se pensi di essere sconfitto, lo sei.
Se pensi di non osare, non lo farai.
Se vuoi vincere, ma pensi che non ce la farai,
è quasi certo che non vincerai.
Se pensi che perderai, sei perso.
Perché fuori nel mondo capiamo che
il successo COMINCIA con la VOLONTA’ dell’individuo.
Tutto dipende dallo stato mentale.
Se pensi di essere un perdente, lo sei.
Per crescere hai bisogno di pensare in grande.
Hai bisogno di essere sicuro di te stesso per poter
vincere un premio.
La battaglia della vita non è sempre a favore
dell’uomo più forte o più veloce.
Ma prima o poi
chi vince è colui
CHE SA DI POTERCELA FARE!



10 thoughts on “No worries,…

  1. rita scrive:

    ciao, e’ bello leggere il tuo entusiasmo…ma ti consiglio di non illuderti troppo…l’australia non e’ poi cosi brillante…
    good luck!

  2. Maurizio scrive:

    Grande Giuse, sono troppo contento. So quanto ci tieni… vedrai che l’ansia ti passa appena metti piede nel nuovo continente! Appresto

  3. chiara scrive:

    Sono in cammino con te! Hai testa e cuore per poter affrontare le cose brutte e belle che la vita ti mostrerà! Riuscirai a capire la differenza e a farne tesoro! Forza!!! chiara

  4. leggenda scrive:

    no worries gosep, ane see you later (must must later!!!)

  5. giusi scrive:

    eres un crack!

  6. tranello scrive:

    manca il pulsante “mi piace di fb”…. Auguri per la tua nuova esperienza. Un po’ ti invidio ma sai che per il momento non mi posso muovere… Anche io ho una nuova esperienza da fare e spero anche per me in un grande successo!!!!

  7. Gloria scrive:

    Ciao! Non ti conosco, ma ho la stessa foto che è qui sopra nel mio “album” del Cammino che ho finito a metà giugno, se non ricordo male è a Triacastela, e mi aveva colpito. Cercavo la “versione italiana” e mi sono imbattuta nella tua pagina. Approfitto per augurarti “Buon Cammino” anche per i prossimi viaggi!
    Gloria

    • giuseppelop scrive:

      Esatto, la foto l’ho scattata proprio a Triacastela, la poesia mi colpì immediatamente e pensai che meritava una foto, almeno per poterla ricordare!
      Ti auguro anch’io “Buon Cammino”
      Giuseppe

  8. GIORGIA scrive:

    A prescindere dal fatto che sei estremamente simpatico, leggere i tuoi blog mi sta convincendo sempre più a partire! DO IT😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...