Australia. Istruzioni per l’uso 2

Il difficile è salirci, il resto è tutto in discesa!

La seconda parte di questo articolo è rivolta ai più curiosi, a quelli che non hanno paura di affrontare circa 20 ore di volo,  quelli che per un motivo o per l’altro vogliono visitare l’Australia. Cercherò di dare alcune informazioni di viaggio strettamente necessarie.

Per i più sprovveduti (e ce ne sono) è utile ricordare che visitare l’Australia non è come visitare un qualsiasi paese della Unione Europea, quindi non è sufficiente disporre della sola Carta di Identità ma di un Passaporto in corso di validità che potrete richiedere direttamente in Questura, in qualsiasi commissariato di polizia o anche alla stazione dei carabinieri. Servono un paio di foto, un versamento da 42,50 euro e una marca da bollo da 40,29  euro . Ulteriori informazioni le trovate al seguente link:

http://poliziadistato.it/articolo/1087-Passaporto

Vi consiglio di richiederlo con un po’ di anticipo, perché i tempi per il rilascio si aggirano dai 20 ai 30 giorni.

In secondo luogo è importantissimo ricordare che qualunque sia il motivo della vostra visita in Australia,  turismo, vacanza-lavoro, studio, business, ecc… dovete disporre di un visto, in inglese VISA.  Il visto più semplice è quello turistico (eVsitor VISA), non è a titolo oneroso, è comunque necessario farlo perché le autorità australiane devono registrare la vostra presenza. Questo visto vi permette di stare in Australia per un massimo di 3 mesi consecutivi, è a solo scopo turistico, non è possibile ne studiare e ne lavorare (in certi casi è possibile lavorare come volontario).

Per chi invece come me vuole fare una vacanza – lavoro di un anno ed ha un’età compresa tra i 18 ai 30 anni, può richiedere il Working Holiday VISA, costa 235 dollari australiani (circa 170 euro) e ti permette di vivere in Australia fino ad un massimo di 12 mesi. Con questo visto puoi lavorare in qualsiasi settore però per non più di 6 mesi con lo stesso datore di lavoro, può essere richiesto solo una volta a meno che non si lavori almeno 3 mesi nel settore primario (raccolta frutta), in questo caso è possibile richiedere un secondo Working Holiday VISA. C’è da aggiungere che con questo visto è possibile studiare fino ad un massimo di 4 mesi.

Un altro visto è lo student VISA, è un pochettino più complesso rispetto agli altri due, ti permette di frequentare corsi di inglese, università o corsi professionali ed hai anche la possibilità di lavorare fino ad un massimo di 20 ore settimanali. Il costo si aggira attorno ai 550 dollari australiani

La lista delle VISA australiane continua, io mi limito a citarne alcune che non ho ancora approfondito come la Professionals Skilled Migrant VISA (rivolta a professionisti ricercati nel mercato australiano); sono previsti visti anche sotto forma di Employer Sponsored Worker. Per il momento mi basta il mio bravo Working Holiday!

A questo punto vi allego il link del dipartimento per l’immigrazione del governo australiano ricordando che questi visti possono essere richiesti direttamente on-line; nel mio caso ho impiegato 20 minuti per completare l’application on line per il Working Holiday VISA e l’ho ottenuto 3 ore dopo; ancor meno si si impiega per l’eVisitor VISA.

http://www.immi.gov.au/

Ora dobbiamo organizzarci per arrivare in Australia. Come ho già detto, a meno che non vogliate optare per un mese di navigazione, io vi consiglio l’aereo. Non credo esistano compagnie low cost per raggiungere il Downunder, però è possibile trovare buone offerte.

Io ho prenotato il volo di andata e ritorno (tra un anno) con la compagnia Fly Emirates a 1085 Euro; è possibile trovare offerte anche con altre compagnie come la Thaiair, Cathay Pacific, la Singapore Airlines, la Quantas, la Malaysia Airlines e la British Airways. Generalmente le partenze sono da Roma e Milano. E’ fortemente consigliato comprare il biglietto per il ritorno, anche nel caso dovessimo fermarci per un anno, per due motivi: 1.si risparmia un pò e poi un eventuale cambio di biglietto sarà sempre più economico di 2 biglietti comprati separatamente; 2.ci presume che le autorità australiane al vostro arrivo richiedano o il biglietto di ritorno o la disponibilità economica a comprarlo. Vi segnalo solamente i link di un paio di compagnie aeree, per confrontare i prezzi potreste utilizzare i motori di ricerca:

http://www.emirates.com/it/italian/

http://www.cathaypacific.com/cpa/en_INTL/homepage

Pochi giorni prima della partenza vi consiglio di prenotare un albergo, se poi non avete problemi di adattamento e siete propensi ad una vita sociale che va oltre a quella che normalmente conducete, vi suggerisco di prenotare un letto in ostello. Condividerete la camera con altri viaggiatori, ragazzi di tutto il mondo e ciò non potrà far altro che rendere il vostro viaggio più emozionante e più ricco di significato. Io generalmente vado sul sito hostelworld.com e cerco un ostello che abbia un buon rapporto qualità/presso, faccio attenzione al rate (il punteggio assegnato da chi ci è già stato) e leggo alcune recensioni, preferisco ostelli nel cui prezzo includono sia colazione che internet e cerco la stanza più economica, non mi preoccupa molto dormire con 4 o 20 persone, dopo che al cammino di Santiago ho dormito anche in una palestra con altre 150 persone!

Il link di hostelworld è il seguente: http://www.italian.hostelworld.com/

Tutto quello che ho scritto riguarda la preparazione alla partenza, io in Australia non ci sono ancora stato, molto lo scoprirò quando sarò lì, come ad esempio di mezzi di trasporto urbani, le compagnie aeree per raggiungere le altre grandi città, i locali più frequentati, le compagnie telefoniche esistenti, le banche, ecc…

Al momento posso solo anticipare che per il lavoro sto sempre effettuando la ricerca attraverso google inserendo engineers o architects in melbourne, faccio ricerche a random seguendo un mio criterio, consulto i siti delle agenzie del lavoro, ecc… arrivato lì la ricerca si farà ancora più serrata e cercherò di recarmi direttamente da possibili datori di lavoro. Qualora fosse il caso, non escludo nemmeno di impiegarmi in altri settori, ho la fortuna di parlare 3 lingue quindi un lavoro per me ci sarà, poi ci sono anche le farm…

Per la casa è possibile consultare il sito http://www.gumtree.com/, è lo stesso che ho utilizzato per trovare casa a Londra quindi penso che lo utilizzerò ancora, però prima vorrei trovare un lavoro, vedremo…

Dato che la mia esperienza sarà in continua evoluzione (è quello che spero) a questo articolo seguiranno sicuramente altri aggiornamenti, quindi troverete Australia. Istruzioni per l’Uso 3, 4, 5, ecc… farò di tutto per fornire informazioni ai più curiosi di conoscere non solo l’Australia ma anche il mondo e SOPRATTUTTO UN PO’ SE STESSI!

P.S. Dimenticavo, sul sito del governo australiano ho trovato una guida per trasferirsi in Australia in lingua italiana,  ho dato un’occhiata, è molto utile, si intitola Beginning a Life in Australia, eccola:  http://www.immi.gov.au/living-in-australia/settle-in-australia/beginning-life/_pdf/ita.pdf

2 thoughts on “Australia. Istruzioni per l’uso 2

  1. Fabio scrive:

    Ciao! Mi presento: sono Fabio, un ragazzo come te che ad ottobre si trasferirà a Sydney con il Working Holiday. Vorrei farti una domanda: è possibile pagare il visto con una carta Postepay o è necessaria la carta di credito? Grazie!

    • giuseppelop scrive:

      Io ho pagato il visto online con la carta prepagata Paypal. É come postpay solo che la ricarichi in qualsiasi tabacchino ed è del circuito Mastercard. Nn ci dovrebbero essere problemi per la postpay dato che é una Visa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...