Il mondo è un libro

Manca davvero poco,  descrivere le mie sensazioni è davvero impossibile: ansia, gioia, entusiasmo, paura, eccitazione, timore, curiosità, ecc… per ognuno di esse c’è spazio nel mio animo.

Sin da quando ho iniziato l’università ero convinto che col passare del tempo la tensione che accompagnava la vigilia di un esame sarebbe diminuita, purtroppo nulla è più falso. Ricordo che a poche ore dal mio ultimo esame la tensione era la stessa che provavo il giorno del primo esonero di Geometria.

La stessa cosa accade con le partenza, questa è l’ennesima partenza: la quinta o forse la sesta; ora direste “ti sei fatto il callo alle partenze, non avrai nessun problema “, invece no! Magari col tempo certe sensazioni si riescono meglio a mascherare.

Ovviamente non sono più il ragazzo che partiva per la prima volta in Spagna, da allora di progressi ne ho fatti molti, dalla cucina alla lavanderia, dalla spesa alla ricerca della casa, diciamo che in questo campo ho conseguito un master. Quindi un pochino più tranquillo in realtà lo sono!

C’è da dire inoltre che tutte le sensazioni negative fortunatamente vanno via appena saliti in aereo, infatti l’ostacolo maggiore di un lungo viaggio sono i pochi gradini che ti conducono in cabina, gli altri 20000 km sono una passeggiata!

E’ giusto precisare che di non salire quei 15 gradini non si pensa nemmeno, soprattutto perché non sto volando con Ryanair, dove il volo nella peggiore delle ipotesi lo paghi 80 euro; questa volta di euri ne ho sborsati 1085, a cui si aggiungono i 170 euro circa per il visto, i 25 euro del biglietto del treno per Roma, gli altri 25 euro per la prenotazione all’ostello ed infine i 40 euro di marca di bollo per il passaporto (altra tassa inutile che il governo italiano ci regala). TOTALE = 1350 €, un notevole investimento per le mie modeste casse. Però io questa esperienza la voglio fare davvero!

L’Australia rappresenta l’ulteriore tappa di un percorso iniziato con l’Erasmus a Santander, che ha toccato anche Dublino, Genova e Londra; un altro puntino nel mappamondo, un altro puntino nella mia vita… un giorno prometto di collegarli tutti. Steve Jobs anni afferma che guardandoci dietro questa relazione tra puntini i collegamenti riusciamo a vederli, io per il momento riesco solo a PREvederli.

A 24h esatte dalla partenza è facile pensare alle cose che mi mancheranno dell’Italia, però è meglio metterle da parte, ogni scelta importante comporta dei sacrifici, e quando metti sulla bilancia i sacrifici che ogni decisione produce e quelli che si fanno per prenderla, il calcolo è presto fatto.

VIAGGIARE TI APRE LA MENTE e nel mio caso purtroppo mi ha reso intollerante a chi la mente ce l’ha chiusa. E’ impossibile ritornare a vivere in un posto che hai abbandonato anni fa perché sentivi la sensazione che ti mancava qualcosa, che non eri completo; le esperienze che ho fatto (e continuo a fare) non mi hanno cambiato, hanno messo in luce qualcosa che già faceva parte del mio carattere.

Perciò suggerisco a tutti a rischiare, potremmo in questo modo scoprire lati del nostro carattere che non abbiamo mai pensato di possedere. E ricordate anche che:

“Il mondo è  un libro, quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina” (questo non lo dico io, ma lo diceva Sant’Agostino più di 1600 anni fa)

Spero mi auguriate un forte in bocca al lupo per questa nuova esperienza, continuerò a tenervi informati attraverso il blog, al più presto cercherò di inserire la sezione in inglese ed anche a diversificare un po’ gli argomenti, ho molte idee per la testa e non vedo l’ora di sperimentarle.

Ciao a tutti e buona visione….

2 thoughts on “Il mondo è un libro

  1. Fernando scrive:

    que te vaya muy bien por Australia y ya nos contarás que tal… y recuerda lo que te dije…. un abrazo

  2. Anna scrive:

    Giuseppe, in bocca al lupo per tutto! stupendo il film da cui è tratto il video che hai messo…….ma spero che questo non sia un addio!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...